Maxime Bichon (FR, 1989)

Le performance di Maxime Bichon si sono svolte al Palais de Tokyo (La Manutention, 2017), al Centrale Fies (vincitore di Live Works, Italia, 2016) e al Centre Pompidou (Nouveau Festival, 2015). Ha presentato la sua prima mostra personale, La fuite et l’enveloppe, al Treignac Projet in Corrèze, nella primavera del 2021. Recentemente è stato invitato a mostre collettive presso High Art (Parigi, 2020), Hotel Normandy (The Community, 2020) e CAPC (Bordeaux, 2021).

Attualmente sta preparando due mostre personali: una per Art au centre/Bassin Caresse (Brest, 2022) e una al CAPC (Bordeaux, 2023).

Nel 2015 ha co-fondato The Cheapest University, una scuola artistica e gratuita, che lo ha portato a lavorare a La Salle de Bain (Lione, 2018), alla Künstlerhaus Büchsenhausen (Innsbruck, Austria, 2018), Paris Internationale (Parigi, 2017).

maximebichon.net